Followers

Torta semi-integrale di mele e mandorle, senza uova


Da quando ho scoperto che i dolci senza uova, con qualche piccolo accorgimento, possono venire così buoni, ben lievitati e soffici, mi chiedo che senso abbia tornare ad appesantire le torte con uova e burro, solo per amore di pasticceria. E così, non trovando il senso, continuo a sperimentare e a provare, mischiando gli ingredienti secondari un po' a istinto, come ho sempre fatto, e sostituendo quelli principali dopo aver calcolato le proporzioni attentamente, come vuole la pasticceria. Anche questa volta mi è andata bene, il risultato è ottimo, leggero e sano. Anche questa torta di mele è da provare! Ottima per la colazione, e anche per la merenda dei bimbi, perché nutre senza sballare troppo la loro alimentazione, in quanto ricca solo di nutrienti buoni, come le mandorle, le mele, la frutta secca. 


Ingredienti

130 g di farina bianca debole (0, 00)
120 g di farina integrale
80 g di farina di mandorle
20 g di quinoa soffiata (quella per la colazione)
90 g di zucchero di canna
1 bustina di lievito per dolci
300 ml di latte di mandorla bio (meglio non zuccherato o appena zuccherato, quello dei negozi bio)
il succo di un'arancia
il succo di mezzo limone
le scorze dell'arancia e del limone, grattugiate
15 ml di olio di mais spremuto a freddo
1 manciata di pinoli tostati
1 manciata di uvetta
1 mela sbucciata
un pizzico di cannella
un pizzico di noce moscata
mandorle a lamelle per la superficie

Procedimento

Scaldare il forno a 200°

Mischiare bene tutti gli ingredienti in polvere tra loro. Aggiungere la quinoa soffiata e mischiare.

Aggiungere poco per volta il latte di mandorla e l'olio, mescolando con una frusta, quindi il succo degli agrumi, e lavorare sino ad ottenere una crema senza grumi.

A questo punto aggiungere l'uvetta, la mela sbucciata e tagliata a pezzetti, i pinoli, le scorzette grattugiate e le spezie, amalgamare bene il composto, quindi versare in una tortiera da 20 cm rivestita con carta forno o oliata e infarinata. Cospargere la superficie con le mandorle a lamelle e un po' di zucchero, quindi infornare.

Cuocere a 200° per circa 50 minuti (io 40 minuti a 200° e 15 minuti a 180°, ma il mio forno è mediamente un po' meno caldo di quanto mi dica). Appena risulterà cotta alla prova stecchino, spegnere il forno e lasciarla dentro, con lo sportello un po' aperto, per altri 10 minuti, quindi sformarla e lasciarla raffreddare completamente su una griglia.

Io non ho resistito, l'ho tagliata, fotografata e assaggiata ancora tiepida... il profumo era davvero una tentazione! A differenza delle normali torte, questa anche se tiepida non mi ha appesantita assolutamente, nessuna acidità... solo grande soddisfazione per aver fatto un altro dolce buono e completamente sano!

Eccola prima del taglio


Io ho fatto colazione con questa, e voi?








3 commenti:

  1. Buona e sana! Mi piace molto... Buona colazione :-)

    RispondiElimina
  2. e ha un aspetto veramente invitante....

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...