Followers

Torta allo yogurt (ottima base per torte farcite e decorate)



Continuo a proporvi le mie torte... Natale è passato da un po' e su questo blog regnava ancora sovrano il pain d'épices. Non che sia un dolce solo natalizio, però era la chiara dimostrazione di quanto poco tempo io abbia ultimamente.

Ovviamente ne sono felice, il poco tempo è legato a tanto lavoro, quindi benvenga anche lui. Ma non ve la sto raccontando tutta.

Dopo Natale siamo andati in vacanza per due settimane, eh, si, un po' di meritato riposo per poi riprendere in mano la quotidianità con più calma ci voleva. Ma la calma? No, quella non è arrivata, ma ci piace così.

Questa torta, cotta in una meravigliosa tortiera a cerniera Keramia di Guardini, è una variante della red velvet, che la semplifica, senza penalizzarla minimamente.

Io la uso spesso per le mie torte decorate, quando il pan di spagna non è la base più adatta alla crema scelta, uso questa che grazie allo yogurt e al latte nell'impasto resta più umida, rendendo così superfluo inumidirla (poi io lo faccio lo stesso) ^_^

Ecco gli ingredienti per la tortiera da 26 cm

375 g di farina 00
mezzo cucchiaino di sale
180 g di yogurt
180 g di latte
165 g di burro
450 g di zucchero (ma anche 430)
3 uova
polpa di vaniglia e scorza di limone grattugiata
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Mischiare la farina con il sale. Lavorare, a parte, il burro a temperatura ambiente con lo zucchero fino a farne una pomata. Aggiungere le uova una per volta, e impastare, ma non molto se no rischia di scomporsi l'impasto.

Iniziare subito ad aggiungere la farina in alternanza con lo yogurt e il latte mischiati fra loro.

Aggiungere le scorzette e la vaniglia, impastare bene, in ultimo aggiungere il lievito setacciato, e amalgamare completamente all'impasto.

Versare nella tortiera leggermente imburrata e infarinata, quindi mettere in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa (la prova stecchino vi dirà se è cotta)

Sformare su una griglia molto delicatamente e lasciar raffreddare.

Io questa torta l'ho poi farcita con una cheese cream alla vaniglia e decorata con pasta di zucchero.

Eccola aperta...


Et voilà... li riconoscete?









6 commenti:

  1. bellissima,complimentoni!!

    RispondiElimina
  2. Ciao,vorrei provare la tua torta.Prima di cimentarmi vorrei sapere se il quantitativo dello zucchero è corretto,se lo posso diminuire e di quanto?Grazie per l'eventuale risposta e complimenti per le tue ricette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Myriam, scusa il ritardo nella risposta. Si, le dosi sono giuste, c'è tanto zucchero è vero, ma se lo diminuisci troppo l'impasto non viene. Io un po' lo diminuisco, come ho scritto anche nella ricetta.

      Elimina
    2. altrimenti puoi fare le proporzioni con 2 uova, ne fai una tortiera più piccola, da 22 cm (ma comunque 300 g di zucchero dovrai metterli)

      Elimina
  3. Ho provato la torta al naturale ed è buonissima,ma se volessi usare la bagna e poi farcirla qual è la quantità di liquido giusta?Attendo una tua risposta.Grazie

    RispondiElimina
  4. non c'è una quantità predefinita, dipende dai tuoi gusti... io vado a occhio da sempre

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...