Followers

Cacao, miele, profumo di arancia.. e tutto senza latte, burro e uova. Impossibile? Provate!


Con 


Avete letto il titolo e siete perplessi perché vi sembra impossibile? Bene, allora continuate a leggere e poi provate questa meravigliosa ricetta e non vi pentirete. Il risultato è una torta soffice, golosa e umida al punto giusto per la vostra colazione o la merenda perché è leggerissima, adatta a chi ha allergie a uova o lattosio, o semplicemente per chi non vuole eccedere con le proteine di origine animale. 

Ho usato in parte lo zucchero di canna, in parte il miele di arancio Mielbio che dà un profumo irresistibile.

La ricetta? Eccola!

Ingredienti

200 g di farina integrale
70 g di farina di mandorle (o mandorle tritate finemente)
100 g di zucchero di canna
40 g di miele di arancio Mielbio Rigoni di Asiago
80 g di cacao in polvere
500 ml di latte di riso
40 ml di olio di girasole
10 g di lievito per dolci
1 cucchiaino pieno di scorza d'arancia grattugiate
un pizzico di cannella

Procedimento

Mischiare tra loro gli ingredienti in polvere. Sciogliere il miele nel latte di riso appena intiepidito e aggiungere lentamente alle polveri mescolando con una frusta.

Aggiungere l'olio e le scorze di arancia e amalgamare bene. Foderare una teglia da 24 cm con carta forno, quindi versarvi il composto e cospargere la superficie di mandorle a lamelle o di gocce cioccolato. 

Infornare a 180° per 45 minuti. La prova stecchino per verificare la cottura vi aiuterà e sfornare al momento giusto.

Lasciare raffreddare su una griglia prima di servire. Allora? Mi fate sapere il risultato?

7 commenti:

  1. la consistenza, una volta passati i minuti della cottura, è di una torta molto morbida, giusto? quasi friabile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è umida ma non "gnecca", non è molto adatta ad essere farcita perché se la tagli a metà si sbriciola un po', ma la fetta tiene, è soffice (ma non spugnosa come un pan di spagna, perché manca l'elasticità data dalle uova). Ma è super per la colazione!

      Elimina
  2. ci vuole anche un po' di leggerezza e poi non è vero che leggero vuol dire meno gusto, basta trovare le ricette giuste :-)
    baci
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vero. Io faccio torte decorate quindi di dolci ricchi ne faccio in abbondanza, ma per me e mio marito preferisco la leggerezza, sempre che non manchi la bontà, essendo io una golosa!

      Elimina
  3. questa me la segno, dalla foto si vede tutta la sua dofficità!!
    a presto. Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, si è sofficissima e profumatissima, vale la pena di provare.

      Elimina
  4. sembra una goduria pura... buonissimo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...