Followers

Raw cake al cacao. Senza cottura, senza uova, senza burro, senza panna. Una magia?


Una torta con una consistenza goduriosa, non è molle, non è secca, è scioglievole in bocca, ma da masticare, è dolce ma non troppo, è profumata... non potrete sottrarvi alla seconda fetta!

Il segreto di questo dolce, che è anche un dolce vegano se sostituite il miele con lo sciroppo d'acero, è l'olio di cocco: al di sotto dei 21°C l'olio di cocco solidifica e dona a questo dolce una consistenza caratteristica impossibile da raggiungere omettendo questo ingrediente. Lo trovate in barattoli nei negozi bio.

Tutti gli ingredienti sono sani e naturali, ma non possiamo dire che sia una torta poco calorica, quindi attenzione alle quantità! Io l'ho mangiata per colazione (e poi dopo pranzo e dopo cena). Resta in ogni caso più genuina di un prodotto da forno o di una torta mousse piena di panna.

Non fatevi scoraggiare dalla quantità di ingredienti, non è un dolce elaborato, si frulla tutto e via, in 10 minuti sarà in frigo.

Ingredienti (in tazze, non importa la forma della tazza, purché usiate la stessa per tutti gli ingredienti)

per la base:
1 tazza di noci (io le ho mischiate con nocciole del Piemonte)
1 tazza e mezza di datteri
3-4 cucchiai di latte di soia (o di riso)
2 cucchiaini di olio di cocco

per il ripieno:
2 tazze di anacardi (noci di cashews)
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
1/2 tazza d'acqua
succo di mezzo limone
2 cucchiai di olio di cocco
1 o 2  cucchiai di miele d'arancio Mielbio Rigoni di Asiago (dose secondo la dolcezza che vorrete ottenere)
mezzo avocado

per il topping:
mezzo avocado
2-3 cucchiai di cacao in polvere
1 cucchiao di miele d'arancio Mielbio Rigoni di Asiago
la buccia grattugiata di un'arancia
il succo di mezza arancia
1 cucchiaino olio di cocco

Procedimento

Lasciate gli anacardi in ammollo con acqua fredda per mezza giornata.

Tritate nel mixer a lame le noci e i datteri con gli altri ingredienti per la base. Frullate il tutto, quindi distribuite sul fondo di una tortiera a cerniera coperto di carta da forno. Pressate bene e lasciate una mezz'ora in frigo.

Nel frattempo preparate il ripieno. Scolate gli anacardi e metteteli nel bicchiere del frullatore ad immersione. Aggiungete gli altri ingredienti e riducete tutto a crema.

Distribuite la crema ottenuta sulla base che si sarà solidificata, quindi mettete nuovamente in frigo.

Per il topping, frullare l'avocado con miele, cacao, succo di arancia e olio di cocco, aromatizzate a piacere con scorze d'arancia o cannella, quindi distribuite sulla superficie della torta e livellate bene. Darà una consistenza un po' più cremosa ed otterrete così tre consistenze diverse: la base più croccante, il ripieno denso e avvolgente e la crema sopra morbida e scioglievole. Che ne dite, lo proverete?

Il dolce si conserva in frigo coperto da una pellicola, per qualche giorno.

La foto intera... ehm.. quasi. Scusate. Era troppo buona!


2 commenti:

  1. ...non ho nemmeno letto la ricetta, vista la foto sono andata dritta dritta a stamparmela!!
    Dolce meraviglioso, potrei farmici del male!!
    Un abbraccio grande
    Sabry

    RispondiElimina
  2. Ha un aspetto veramente delizioso e sarà sicuramente buonissima!! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...